NEWS

immagine notizia

Mauro Fiorese tra i dieci finalisti del concorso ICONA ad Art Verona 2014

Sabato 11 Ottobre 2014 la Commissione ICONA, presieduta per questa decima edizione di ArtVerona da Cristiana Collu, direttore del MART | Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, ha selezionato dieci proposte e indicato l’opera a Suo giudizio più rispondente al Concorso.

...continua a leggere...

immagine notizia

La guerra che verr├á non ├Ę la prima 1914 - 2014 - Andrea Facco al Mart di Rovereto

Dal 04 ottobre al 20 settembre 2015 il Mart di Rovereto ospiterà la mostra “La guerra che verrà non è la prima. Grande guerra 1914-2014”. Attraverso lo sviluppo di contributi complementari fra loro, l’esposizione si allontana dalla semplice riflessione sulla storia e offre uno sguardo più complesso sull’attualità del conflitto, ancora oggi al centro del dibattito contemporaneo.

...continua a leggere...

immagine notizia

Arena - Werk aus dem werk

Questo autunno i due musei monografici Nitsch di Napoli e Mistelbach si scambieranno le loro opere, in occasione del Arena – werk aus dem werk, un’iniziativa volta a creare la loro prima collaborazione transnazionale. I due musei che, fino ad oggi, si occupavano del lavoro di Hermann Nitsch senza alcun coordinamento tra loro, si concentreranno principalmente sulla genesi di relitti direttamente derivanti dalle azioni di Nitsch, diventando opere indipendenti.

...continua a leggere...

immagine notizia

L'ORO DELLA MIRANDOLA. ISGRO' CANCELLA PICO

Il 6 settembre 2014, nelle sale di Palazzo Bondoni Pastorio, Emilio Isgrò ha inaugurato la mostra L’oro della Mirandola. In questa nuova iniziativa, nata su proposta di Giulio Busi, presidente della Fondazione Palazzo Bondoni Pastorio ed esperto di studi ebraici e rinascimentali, Isgrò affronta Giovanni Pico, Conte della Mirandola (1463- 1494), detto “la Fenice degli ingegni” per merito del suo intelletto e della sua conoscenza. Le Conclusiones del Conte, apparse nel 1486, sono il primo libro a stampa bruciato dall’Inquisizione. Si rivela dunque il miglior materiale possibile da offrire a uno dei più importanti artisti contemporanei, grande agitatore della cultura italiana, nonché padre indiscusso della cancellatura.

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' CANCELLA CURZIO MALAPARTE

"MALEDETTI TOSCANI, BENEDETTI ITALIANI" EMILIO ISGRÒ CANCELLA CURZIO MALAPARTE PRESENTANDO I RITRATTI INCANCELLABILI A PRATO E PORTA IL SUO AUTORITRATTO AGLI UFFIZI Sabato 17 maggio 2014, nella Notte dei Musei di Prato, Emilio Isgrò inaugura il suo ultimo progetto "Maledetti toscani, benedetti italiani", cancellazione in tre tempi. Promosso dal Comune di Prato e realizzato dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, dal Museo di Palazzo Pretorio e dal Teatro Metastasio Stabile della Toscana, il progetto è un omaggio dell'artista siciliano al più toscano degli scrittori del Novecento: Curzio Malaparte.

...continua a leggere...

immagine notizia

ANDREA FACCO ALLA TRIENNALE DI MILANO

È ormai compagnia costante delle nostre vite, lo schermo televisivo. Al suo sessantesimo compleanno in Italia è dedicata una mostra che parteda una singolare raccolta privata creata da una coppia di collezionisti torinesi nel corso di un’appassionata ricerca a partire dagli anni Ottanta.

...continua a leggere...

immagine notizia

FRANCO FONTANA: COLORE A VENEZIA

Palazzo Cavalli Franchetti di Venezia dedicata una grande retrospettiva a Franco Fontana con oltre 130 scatti del fotografo modenese conosciuto nel mondo. Classe 1933, Fontana abbraccia la fotografia nei primi anni Sessanta, venendo a contatto con il  gruppo di artisti concettuali attivi nella città all’epoca: Franco Vaccari, Claudio Parmeggiani, Luigi Ghirri e Franco Guerzoni. Nel 1963 l’esordio internazionale, alla 3a Biennale Internazionale del Colore di Vienna. Tra i pionieri dell’uso del colore, saturo, tra i tratti distintivi anche la composizione che parte da vedute, urbane e naturali  per arrivare, in alcuni casi, all’astrazione geometrica.

...continua a leggere...

immagine notizia

ANDREA FACCO AL MUSEO DI LISSONE

Gabriele Di Matteo e Andrea Facco si interrogano su di un "vuoto" creatosi nella collezione permanente del MAC. Un premio-acquisizione conferito a Joan Mitchell nel 1961 non ha lasciato traccia nè negli annali nè nei caveaux del museo. Con questo progetto bipersonale si offre allo spettatore la possibilità di addentrarsi in questo mistero.

...continua a leggere...

immagine notizia

UN DUETTO PER NAPOLI_NITSCH E ATTERSEE

Una grande mostra, a cura di Achille Bonito Oliva, riunisce Hermann Nitsch, padre dell'Azionismo Viennese, e Attersee (Christian Ludwig). Fino al 1 marzo 2014 a Castel dell'Ovo. Info: www.comune.napoli.it

...continua a leggere...

immagine notizia

IL MANUALE DI ISGRO' AL MART E ALL'UNIVERSITA' DI VERONA

Emilio Isgrò ha incontrato il pubblico del Mart venerdì 15 novembre, insieme a Cristiana Collu, a Beatrice Beendetti, curatrice del libro "Come difendersi dall'arte e dalla pioggia", Maretti Editore, 2013, e ai docenti universitari Martina Treu (IULM MILANO) e Giorgio Ieranò (UNIVERSITA? DI TRENTO) sul tema l'arte contemporanea e il teatro greco.

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' ARTISTA DELL'ANNO

Consolidando una felice tradizione iniziata nel 2010 con Carla accardi e proseguita con Michelangelo Pistoletto, Giuseppe Penone, William Kentridge, anche per il 2014 Rai Radio 3 avrà il suo artista dell'anno. Sarà Emilio isgrò, autore poliedrico, siciliano di nascita e milanese di adozione, tra i più dignificativi artisti italiani della scelta italiana, a contrassegnare con il tratto inconfondibile la grafica della rete.

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' AL MARCA DI CATANZARO

Emilio Isgrò tra i protagonisti della mostra sul libro curata da aAlberto Fiz al Marca di Catanzaro. Sul Sole 24 Ore un pezzo dell'artrista sulal sua opera in mostra. Info: www.museomarca.info    

...continua a leggere...

immagine notizia

SUCCESSO A BOLOGNA PER IL VOLUME "COME DIFENDERSI DALL'ARTE E DALLA PIOGGIA" DI EMILIO ISGRO' A CURA DI BEATRICE BENEDETTI

“Se l’etica  del manager è il successo garantito, l’etica dell’artista è la sconfitta sicura. E per un artista è sempre meglio perdere nella chiarezza che vincere al buio.” Emilio Isgrò La presenza di Emilio Isgrò— tra le più incisive e anticipatrici degli ultimi cinquant’anni — nella cultura contemporanea è affidata alle arti visive, come a una capacità critica e autocritica che fa del “padre della cancellatura” uno dei riferimenti obbligati per chi oggi richiede agli artisti di riassumere la facoltà di riflettere e dubitare. Una società che, tra biennali addomesticate e fiere sterilizzate come un immenso aeroporto del gusto e del pensiero, ha finito per assegnare paradossalmente all’arte — un tempo regina di tutti i dissensi — la funzione di costruire il consenso, facendone uno degli strumenti più docili del conformismo globale, con “provocazioni” da intrattenimento aziendale.

...continua a leggere...

immagine notizia

TG4 ON FOCUS SUL MART_PROTAGONISTA EMILIO ISGRO'

Nell'edizione di venerdì 18 gennaio, il TG4 dedica uno speciale ai musei del Trentino. Focus sul decennale del MART e sull'opera di Emilio Isgrò, "Cancello il Manifesto del Futurismo". Dal 25esimo minuto Buona visione!

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' CANCELLA IL MANIFESTO DEL FUTURISMO AL MART

L’intervento di Emilio Isgrò al Mart non è una mostra, non è un evento, non è una conferenza. Si tratta, piuttosto, di un Corso di cancellazione generale per le scuole d’Italia che dal mese di ottobre 2012 arriverà fino al 2013, secondo modalità “corali” che l’artista stabilirà di volta in volta con il direttore e i curatori del museo.

...continua a leggere...

immagine notizia

HERMANN NITSCH TRA GLI ARTISTI DI "A BIGGER SPLASH. PAINTING AFTER PERFORMANCE" ALLA TATE

Una mostra alla Tate di Londra getta una nuova prospettiva sulla relazione dinamica tra pittura e performance dagli anni 1950 in poi. Tra gli artisti, oltre a Divid Hockney - da un quadro del quale la rassegna prende il titolo - a Jackson Pollock, passando per Niki de St Phalle, Cindy Shermann, la mostra ospita anche Hermann Nitsch, padre dell'Azionismo Viennese.

...continua a leggere...

immagine notizia

64.MALAKTION DI NITSCH AL MART PER LA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

Durante l’edizione della Giornata del Contemporaneo, in programma sabato 6 ottobre 2012, il Mart di Rovereto ospita la 64esima Malaktion (Pittura-Azione) di Hermann Nitsch, tra i fondatori del movimento dell’Azionismo viennese e ideatore del Das Orgien Mysterien Theater (Teatro delle Orge e dei Misteri) che coniuga indissolubilmente la vita, l’arte, la filosofia, la musica, il teatro e la pittura.

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' INTERVISTATO DA LUIGI MENEGHELLI SU FLASH ART

La Costituzione Cancellata, il ruolo dell'artista oggi, gli scoramenti e le possibili redenzioni dell'arte... due menti a confronto, Luigi Meneghelli ed Emilio Isgrò su Flash Art di Giugno, 2012.  

...continua a leggere...

immagine notizia

EMILIO ISGRO' IN MOSTRA A PALAZZO REALE

Si intitola "Addio anni 70" la mostra a Palazzo Reale curata da Francesco Bonami e Paola Nicolin. E ospita tra i 60 nomi illustri, anche quello di Emilio Isgrò, protagonista della stagione nel capoluogo meneghino. La mostra intende infatti costruire un affresco di un decennio di ricerca artistica milanese, ricco di transiti internazionali e di contributi unici. Il progetto, concepito come un percorso raccontato da una polifonia di voci e punti di vista, si offre anche come una cornice e un contesto di riferimento per una serie di esposizioni che avranno luogo in spazi espositivi del Comune di Milano (Dario Fo, Enrico Baj e Fabio Mauri). La mostra pone l’accento sul sistema dell’arte a Milano negli anni Settanta, riscoprendo connessioni fra artisti, voci militanti e contesto sociale e aiutando il pubblico ad approfondire un’epoca di grandi cambiamenti compresi tra gli anni della contestazione e quelli di un nascente postmodernismo.

...continua a leggere...

immagine notizia

LE MAPPE DI GIOVANNI FRANGI A VILLA MOROSINI

È la settecentesca sala degli stucchi di Villa Morosini ad ospitare Mappe, l’articolato progetto messo a punto da Giovanni Frangi per gli spazi della dimora dogale situata lungo le rive del Po. La mostra raccoglie tredici opere su tela realizzate dall’artista milanese nonché una serie di trentasei foto dipinte estratte dai documentari che raccontano la disastrosa alluvione del Polesine, avvenuta oltre sessant’anni fa.

...continua a leggere...

immagine notizia

EXIBART.COM RECENSISCE LA PERFORMANCE LIVE DI LIU BOLIN

Enrico Padovani, inviato della rivista Exibart, recensisce la performance live di Liu Bolin alla galleria Boxart di sabato 28 aprile 2012. Per coloro che c'erano e per coloro che avrebbero voluto esere presenti. Buona lettura al link di Exibart.com ! (nella foto Giorgio Gaburro con Beatrice Bendetti e Liu Bolin ancora nel suo costume mimetico, dipinto da quattro assistenti durante oltre due giorni di lavoro).

...continua a leggere...

immagine notizia

L'ARTE DI LIU BOLIN A FAVORE DEI BAMBINI CINESI

Liu Bolin, già così famoso per le sue performance in  cui scompare nei vari ambienti circostanti, presta la sua arte a favore di Unicef. L'artista ha infatti creato questa immagine per la campagna cinese dell'organizzazione che si occupa di infanzia abbandonata o violata. Un genio generoso!

...continua a leggere...

immagine notizia

CAMOUFLAGE A PORTER. GAULTIER, LANVIN, MISSONI, VALENTINO..TUTTI PAZZI E INVISIBILI PER LIU BOLIN

Il camaleonte umano, the invisible man, Mr. Camouflage. Gli epiteti per l’artista cinese Liu Bolin (Shandong, 1973) hanno infarcito a decine la stampa mondiale ─ specializzata e non ─ dal più banale al più azzeccato. Stavolta però non si tratta di una nuova fase del suo on going project, Hiding in the city (Nascondersi della città), avviato tra 2005 e 2006. E’ il mondo della haute couture a “defilarsi” fino a scomparire nello sfondo dello scatto fotografico. Con la stessa rapidità delle ben note apparizioni-sparizioni post-sfilata, i designer coinvolti si sono fusi ─ in un’istantanea firmata Liu Bolin ─ con il loro background, con i simboli che hanno reso ciascun marchio conosciuto e desiderato nel mondo.

...continua a leggere...

immagine notizia

BOLOGNA ARTE FIERA 2012

Guarda la gallery di immagini sulla pagina Facebook di Boxart. Stay with us!  

...continua a leggere...
16197
Boxart - Galleria d'Arte - via dei Mutilati, 7/a - 37122 Verona ITALIA
Tel.(+39) 045 8000176 - email: - P.Iva 02601700236